MARC ALMOND



Biografia relativa agli anni '80

Marc Almond nasce il 9 luglio 1959. E' per lo più ricordato per essere la "voce" dei Soft Cell, anche se durante gli anni '80 ha avuto una carriera solista di tutto riguardo.
Nel 1984, conclusasi la vicenda "Soft Cell" e l'esperimento più o meno parallelo dei "Marc & The Mambas", Marc Almond avvia la carriera solista con "Vermine in Ermine", un album che viene descritto come "un pop di poche pretese ma di forte impatto drammatico".

Nel 1985 ottiene un dignitoso terzo posto nella classifica inglese con la rivisitazione di "I feel loved" di Donna Summer. Il brano è proposto in coppia con i Bronski Beat. L'album che esce quell'anno è "Stories of Johnny".
Purtroppo Almond non ha vita facile durante la sua carriera, nella conservatrice Inghilterra. Le sue dichiarazioni esplicite di omosessualità gli inimicano la stampa.

Nel 1986 esce un mini Lp, "A woman's story" insieme a "Violent Silence".
Il 1987 è un anno duro ed allo stesso tempo ricco di soddisfazioni per Almond. In settembre infatti il cantante viene aggredito da una banda di skinheads (probabilmente proprio per la sua natura omosessuale), ma nonostante tutto mette a segno una serie di trionfali concerti, soprattutto durante il periodo di Natale a Londra.

Tra il 1988 e il 1989 firma con la Emi, e pubblica "The Stars We Are", che ospita tra gli altri Gene Pitney. E' questo il periodo in cui esce tra gli altri il singolo "Tears Run Rings", nonostante all'epoca di poco successo, probabilmente l'unico che viene ricordato radiofonicamente per celebrare la carriera artistica dell'anima dei Soft Cell.

 


Discografia essenziale degli anni '80

1984 - Vermine in Ermine
1985 - Storiers of Johnny
1986 - A woman's story
1987 - Violent silence
1987 - Mother fist and her five daughters
1988 - The stars we are
1989 - Jacques

 


   
DISCLAIMER:
Questo sito è a carattere completamente amatoriale ed apolitico, apartitico e senza scopo di lucro. Rappresenta unicamente gli hobbies e gli interessi artistici e tecnici di Federico Stella
L'autore del sito è disponibile ad integrare, correggere ed eliminarne i contenuti, previa segnalazione via mail a: federico@federicostella.it
Il sito non viene aggiornato con cadenza periodica e in quanto tale non può essere considerato testata giornalistica e non rientra tra le categorie soggette all'iscrizione al Roc Registro Operatori della Comunicazione.
Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari;  marchi di terzi, nomi di prodotti, nomi commerciali, nomi corporativi e società citati possono essere marchi di proprietà dei rispettivi titolari o marchi registrati d’altre società e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo ed a beneficio del possessore, senza alcun fine di violazione dei diritti di Copyright vigenti; tutte le informazioni ed i contenuti (testi, grafica ed immagini) riportate sono, al meglio della mia conoscenza, di pubblico dominio.
Se, involontariamente, è stato pubblicato materiale soggetto a copyright o in violazione alla legge si prega di comunicarlo e provvederò immediatamente a rimuoverlo.
Non ritengo avere alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere attraverso i collegamenti presenti sulle mie pagine ed anche con queste non intendo violare alcun diritto di Copyright.
Questo sito non contiene cookies di profilazione, ai sensi del provvedimento 08/05/2014.