THE CURE



Biografia relativa agli anni '80

I Cure sono Robert Smith (1959, voce-chitarra), Lol Tolhurst (1959, batteria-tastiere) e Simon Gallup (1960, basso).
Il gruppo, come idea, nasce addirittura nel 1972 ma solo sul finire degli anni '70 Robert, Michael e Lol impartiscono il definitivo nome Cure. Le precedenti sigle usate erano Obelisk, Malice ed Easy Cure.
Sono considerati, insieme ai Bauhaus, Siouxsie & The Banshees e Sisters Of Mercy, un'icona dark per eccellenza.

Nel 1979 decisivo è l'incontro con Chris Parry, manager della Polydor che offre al gruppo un accordo per la Fiction.
Il primo singolo è brillante, "Killing an arab", e vede la luce grazie all'etichetta Small Wonder.
Nel 1980 escono i singoli "Boys don't cry", "Jumping someone else's train" inseriti nell'album "Three imaginary boys" che viene ben accolto dalla critica.
Sulle canzoni spicca subito la voce monocorde ma affascinante del già carismatico Robert Smith, vera guida spiriturale del progetto.
In seguito esce "Seventeen Seconds", da cui è tratto "A forest" che certifica il crescente interesse verso la band.
Nel 1981 i Cure pubblicano l'album "Primary" e l'inedito "Charlotte Sometimes".

Il capolavoro del gruppo è però considerato dalla critica l'album "Pornography", cui fa da apripista "The hanging garden".
Nell'autunno del 1982 esce il brano più ballabile "Let's go to bed", che precede la decisione del leader di assumere in pianta stabile il ruolo di chitarrista nel gruppo di Siouxsie & The Banshees.
Del 1983 sono  i singoli "The Walk" e "The love cats", poi riuniti insieme a "Let's go to bed" nell'album "Japanese Whispers".

Del 1984 l'unico episodio degno di nota è l'abbandono della formazione di Siouxsie, da parte di Robert, e l'uscita del singolo "The Caterpillar".
Nel 1985 Gallup e il chitarrista Porl Thompson rientrano per il progetto "The head on the door", raccolta di canzoni fantasiose tra cui "In between days" e "Close to me".
Nel 1987 esce una prima antologia, "Standing on the beach", ed in seguito l'eclettico "Kiss me kiss me", in assoluto l'album più venduto dei Cure grazie alla presenza di singoli come "Why can't I be you", "Catch", "Hot hot hot!!!" ma soprattutto la bellissima "Just like heaven".
Sul finire degli '80's pubblicano "Disintegration" che riporta alcune suggestioni gotiche degli inizi, ma soprattutto un grande successo commerciale, "Lullaby". L'album contiene anche "Fascination street" e "Lovesong".
In questo periodo i Cure danno alla luce anche ad un discusso Ep di remix e di versioni estese denominato "Mixed up", in cui fanno da corollario "Pictures of you", "Never enough" e "Close to me".


Discografia essenziale degli anni '80

1980 - Three imaginary boys
1980 - Seventeen seconds
1981 - Faith
1982 - Pornography
1984 - The top
1984 - Concert - The Cure live (live)
1985 - The head on the door
1987 - Kiss me kiss me kiss me
1989 - Disintegration
1989 - Mixed up

 


   
DISCLAIMER:
Questo sito è a carattere completamente amatoriale ed apolitico, apartitico e senza scopo di lucro. Rappresenta unicamente gli hobbies e gli interessi artistici e tecnici di Federico Stella
L'autore del sito è disponibile ad integrare, correggere ed eliminarne i contenuti, previa segnalazione via mail a: federico@federicostella.it
Il sito non viene aggiornato con cadenza periodica e in quanto tale non può essere considerato testata giornalistica e non rientra tra le categorie soggette all'iscrizione al Roc Registro Operatori della Comunicazione.
Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari;  marchi di terzi, nomi di prodotti, nomi commerciali, nomi corporativi e società citati possono essere marchi di proprietà dei rispettivi titolari o marchi registrati d’altre società e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo ed a beneficio del possessore, senza alcun fine di violazione dei diritti di Copyright vigenti; tutte le informazioni ed i contenuti (testi, grafica ed immagini) riportate sono, al meglio della mia conoscenza, di pubblico dominio.
Se, involontariamente, è stato pubblicato materiale soggetto a copyright o in violazione alla legge si prega di comunicarlo e provvederò immediatamente a rimuoverlo.
Non ritengo avere alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere attraverso i collegamenti presenti sulle mie pagine ed anche con queste non intendo violare alcun diritto di Copyright.
Questo sito non contiene cookies di profilazione, ai sensi del provvedimento 08/05/2014.