NEW ORDER



Biografia relativa agli anni '80

I New Order sono Bernad Sumner (1956, voce-chitarra), Gillian Gilbert (1961, tastiere-chitarra), Peter Hook (1956, basso) e Stephen Morris (1957, batteria).

Il 18 maggio del 1980 Ian Curtis, leader dei Joy Division si suicida nella casa dei genitori, ponendo fine alla storia del suo gruppo. Non passano nemmeno 2 mesi e già sono in piedi i New Order, sulle ceneri del gruppo precedente.

La nuova sigla riaccende le vecchie critiche di simpatie neonaziste. In ottobre entra in formazione la tastierista Gillian Gilbert, amica di Morris e con un passato punk.

Il singolo "Ceremony" del 1981 è ancora fortemente debitore verso le atmosfere del passato recente ma con un uso delle tastiere elettroniche che prelude ad una imminente svolta stilistica.

L'album che esce in quello stesso anno è "Movement", che offre musiche molto vicine a quelle dei Joy Division ma ottiene risultati alle aspettative, anche perchè Sumner è frontman con un carisma inferiore a Ian Curtis.

Nel 1982 la band inizia l'affiatamento grazie ad un tour europeo che prosegue poi in Australia e Nuova Zelanda. L'unico disco è "Temptation".

Con l'album "Power, corruption and lies" uscito nel 1983, i New Order tagliano con il passato e varano a una dance-pop rifinita e intrigante molto distante dai Joy Division. Il pubblico pero' sembra gradire, come dimostra il singolo "New Monday", che ottiene la 12esima posizione nella classifica inglese, e un successo postumo negli anni di tutto rispetto.

Nel 1985 su quella strada prosegue "Low-life" che fa capolino anche in America grazie al contratto con l'etichetta di Quincy Jones, la Qwest.
I quattro poi vanno in tour negli States quando esce il 7" "The perfect kiss".

Nel 1986 "Brotherhood" ripete scantamente la formula già tentata, ma l'anno successivo la raccolta "Substance" e soprattutto il singolo "True faith" riportano la band in alta classifica.

In particolare "True faith" viene reso celebre da un videoclip, e raggiunge paradossalmente maggiore popolarità del precedente "Blue monday".

Successivamente, con il 1989 il gruppo vara dei suoni più acid-house ma anche inattesi inserti acustici.

L'album è promosso da singoli come "Fine time", "Round & Round" e "World in motion".

Raggiunto il livello più alto, i New Order si separano per progetti individuali. Degna di segnalazione è la formazione degli "Electronic" con Johnny Marr (ex-Smiths) e i due Pet Shop Boys "Neil Tennant" e "Chris Lowe".

Questo gruppo avrà tantissimo successo in Uk, ma poco in Italia, tanto da passare quasi inosservato.

Hook ha meno fortuna con i suoi "Revenge" di cui l'album "One true passion" non entrerà nemmeno in classifica.

Discografia essenziale degli anni '80

1981 - Movement
1983 - Power, corruption and lies
1985 - Low-life
1986 - Brotherhood
1989 - Technique

 


   
DISCLAIMER:
Questo sito è a carattere completamente amatoriale ed apolitico, apartitico e senza scopo di lucro. Rappresenta unicamente gli hobbies e gli interessi artistici e tecnici di Federico Stella
L'autore del sito è disponibile ad integrare, correggere ed eliminarne i contenuti, previa segnalazione via mail a: federico@federicostella.it
Il sito non viene aggiornato con cadenza periodica e in quanto tale non può essere considerato testata giornalistica e non rientra tra le categorie soggette all'iscrizione al Roc Registro Operatori della Comunicazione.
Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari;  marchi di terzi, nomi di prodotti, nomi commerciali, nomi corporativi e società citati possono essere marchi di proprietà dei rispettivi titolari o marchi registrati d’altre società e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo ed a beneficio del possessore, senza alcun fine di violazione dei diritti di Copyright vigenti; tutte le informazioni ed i contenuti (testi, grafica ed immagini) riportate sono, al meglio della mia conoscenza, di pubblico dominio.
Se, involontariamente, è stato pubblicato materiale soggetto a copyright o in violazione alla legge si prega di comunicarlo e provvederò immediatamente a rimuoverlo.
Non ritengo avere alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere attraverso i collegamenti presenti sulle mie pagine ed anche con queste non intendo violare alcun diritto di Copyright.
Questo sito non contiene cookies di profilazione, ai sensi del provvedimento 08/05/2014.