B-52’S



Biografia relativa agli anni ’80:

I B-52’s possono essere tranquillamente definiti il gruppo “da party” per eccellenza degli anni ’80.
All’anagrafe sono Fred Schneider (1951, voce), Kate Pierson (1948, voce-tastiere e basso), Cindy Wilson (1957, voce-percussioni e chitarra), Ricky Wilson (1953-1985, chitarra), Keith Strickland (batteria-chitarra).
Negli anni ’80 sono prevalentemente ricordati per 2 grandi successi, ovvero “Privade Idaho” e “Love shack”, anche se l’onda di conferme da parte del grande pubblico parte già a cavallo tra il 1979 e il 1980 con “Rock lobster”.
Il gruppo nasce da un incontro casuale in un ristorante cinese di Athens, Georgia.
Il nome si ispira alle acconciature cotonate degil anni ’50, che sono un po’ l’emblema delle due ragazze della band.
Il primo contratto è proposto dalla Island Record nel 1979, quando i B-52’s si trovano a New York.
Nonostante il successo postumo, e il fatto che il singolo sia sempre inserito erroneamente nel calderone “new wave”, il brano “Private Idaho” all’epoca dell’uscita si fermò veramente molto in basso alle classifiche.
Nel 1981 Schneider, Pierson e Wilson formano un gruppo con il chitarrista Belew e due componenti dei giapponesi Plastics. Il progetto, battezzato Melon, vive lo spazio di soli due brani editi in Giappone, ovvero “Honeydew” e “I will call you”. In contemporanea esce un ep dal titolo “Party mix”, con una serie di remix dance.

Nel 1982 esce l’album “Mesopotamia”, che porta addirittura la firma prestigiosa di David Byrne dei Talking Heads. I risultati pero’ non ottengono il successo sperato.

Nel 1983 Ricky Wilson, che morirà due anni dopo, si ammala di Aids. In quell’anno esce l’album “Whammy” (n.29 Usa).

Intanto Schneider l’anno successivo realizza il suo primo album da solista “Fred Schneider and the Shake Society”.
L’ultima esibizione al completo è datata gennaio 1985, a Rio De Janeiro.
Nemmeno con “Bouncing off the satellites”, dedicato al chitarrista scomparso, riescono ad ottenere un grande successo. Il gruppo decide allora di intraprendere la strada cinematografica, con una comparsa nel film “Le ragazze della terra sono facili”. Non sarà l’ultima volta che i B-52’s saranno coinvolti in imprese cinematografiche. Negli anni ’90 infatti il loro ritorno sulle scene in grande stile sarà grazie alla colonna sonora di “The Flinstones” (1994).

Gli anni ’80 si concludono con un ottimo successo, “Love Shack”, che raggiunge il secondo posto in Gran Bretagna e il terzo in USA.


Discografia essenziale degli anni ’80:

1980 – Wild planet
1981 – Party mix
1982 – Mesopotamia
1983 – Whammy!
1986 – Bouncing off the satellites
1989 – Cosmic thing