BRYAN FERRY



Biografia relativa agli anni ’80:

Bryan Ferry nasce nel 1945, è cantante e leader dei Roxy Music. Esordisce in proprio con “These foolish things”, una raccolta di standard arrangiati à la Roxy Music. In scaletta brani tra gli altri di Bob Dylan, Rolling Stones, Beach Boys e Miracles.
Nel 1985, tre anni dopo lo scioglimento dei Roxy Music Ferry intraprende la carriera solistica con “Boys and girls”, album patinato con David Gilmour e Mark Knopfler tra gli ospiti.
Brian Ferry ripropone le sue tipiche movenze dandy e voyeuristiche in brani come “Slave to love” e “Don’t stop the dance”.
Gilmour lo segue anche durante l’esibizione al “Live Aid” e in “Is your love strong enough”, singolo estratto dal film “Legend”.

Nel 1987 “Bete noir” si discosta di poco dal precedente accentuandone i toni dance. Non riesce a replicare il successo, ma la produzione di Patrick Leonard garantisce un singolo ballabile, ovvero “Kiss and tell”.
Degna di nota, in quel periodo, anche la collaborazione con l’ex chitarrista degli Smiths Johnny Marr in “The right stuff”, mentre l’inedita “Crazy love” viene inclusa nella OST “She’s having a baby”.


Discografia essenziale degli anni ’80:

1985 – Boys and girls
1987 – Bete noir