Federico Stella nasce a Novara il 18 febbraio 1977, sotto il segno dell'Acquario.
Sin da piccolo manifesta uno spiccato ed insolito interesse verso tutto ciò che è tecnologia, dalle trasmissioni radio a quelle televisive.

Già in età prescolare si diverte a costruire
telecamere di cartone e trasmettitori hobbistici, rendendosi originale alla vista di parenti e compagni.

Avendo ricevuto in regalo dal padre una telecamera Video 8 Sony, all'età di 8 an
ni (1985/1986) progetta un tentativo di televisione condominiale via cavo allietando le domeniche pomeriggio di genitori e vicini con programmi autoprodotti e tanta creatività.

Al 13 anni (1990) costruisce un trasmettitore Fm amatoriale (con i kit di "Nuova Elettronica") di pochi milliwatt e uno Uhf per poter diffondere immagini e suoni a distanza, in un raggio d'azione di circa 150 metri.

Pochi anni dopo, l'acquisto di uno scanner da 0 Mhz a 30 Mhz gli apre le porte delle Onde Corte e la passione per l'SWL, con la collezione di QSL dalle radio di tutto il mondo e numerose notti insonni alla ricerca della frequenza proveniente dalle zone più remote del globo.

L'idea di poter trasmettere contenuti e il concetto di bilateralità lo entusiasmano a tal punto che lo zio decide di regalargli un baracchino Cb sui 27 Mhz nel Natale del 1992.

E' questo un momento decisivo in cui la vita di Federico subisce una prima svolta e un importante giro di boa: grazie al contatto di persone che condividono la sua stessa passione entra a far parte di una emittente comunitaria, Radio 2001 di Novara, nell'aprile del 1993.

L'attenzione di Federico si sposta quindi dalla parte più prettamente tecnica a quella artistica, con l'ideazione di programmi e l'inizio della passione per la musica, con pomeriggi interi a spulciare tra l'archivio di vinili della radio.

Da questo momento inizia ad acquistare una mole di dischi e cd che attualmente ha raggiunto quota 34.000 titoli. Grazie al supporto del padre, che lo spinge sin da subito a catalogare qualunque cosa entrasse a far parte del suo archivio musicale e gli costruisce un programma ad hoc, realizza un database di ogni singolo supporto con ogni informazione utile (Canzone, Artista, Album, Supporto, Codice Catalogazione, Anno Incisione, Anno Reale, Casa Discografica, Lingua, Genere, Costo di Acquisto e Compositore SIAE) che è l'invidia di qualunque appassionato e probabilmente costituisce un esempio quasi unico di tanta dedizione, passione e precisione.

Durante la prima metà degli anni '90 Federico trascorre periodi prolungati di vacanza all'estero, soprattutto nei paesi britannici (Gran Bretagna ed Irlanda), ed entra in contatto con persone e culture diverse imparando sul posto la lingua inglese.

Dopo la maturità scientifica, ed un breve trascorso a livello di collaborazione come regista nella novarese Punto Radio 96 decide di cominciare a proporre la sua musica ad un pubblico piu' vasto, divenendo hobbista DJ e proponendo la musica nei locali della zona.


In contemporanea si iscrive alla facoltà di Economia e Commercio, scegliendo il ramo "Economia delle aziende pubbliche ed istituzioni internazionali" all'Università del Piemonte Orientale.

Nel 1998, dopo una breve esperienza a Radio Studio Music entra a far parte dello staff di Radio Azzurra, la radio di Novara per antonomasia.

A Radio Azzurra conduce programmi autoprodotti musicali e informativi, si occupa della parte tecnica e artistica crescendo il proprio interesse verso il mondo dell'FM.

Per migliorare la tecnica di speakeraggio e conoscere la giusta fonetica italiana, si iscrive nell'autunno del 1999 ad un corso di Dizione presso il Centro Teatro Attivo di Milano, superando il test finale.

Nell'estate del 2000 giunge a Federico la possibilità di collaborare a tempo pieno per un progetto di 4 mesi alla ProRadio s.a.s. di Milano di Claudio Astorri, azienda leader nei servizi alle emittenti radiofoniche e televisive. Il lavoro consisteva nel riordino dell'archivio musicale di Isoradio RAI, utilizzando il prestigioso software di schedulazione musicale "Selector" e il sistema di playout "Master Control".

Nel 2001 entra a far parte dello staff di Radio Abc Italia (l'attuale "Radio Onda Novara"), conducendo per oltre un anno un programma quotidiano, il "Discorichiesta". Tale esperienza servirà moltissimo per poter comprendere i gusti musicali della gente comune, e fare un'attenta analisi sociologica dell'ascoltatore tipo di una radio locale, essendo il programma di forte interattività con il pubblico.
Inoltre partecipa a numerose dirette esterne sia nel bacino di ascolto della Radio che in occasione del Festival di San Remo, intervistando decine di artisti.
Tra le esperienze collaterali al microfono dell'epoca, degna di nota è anche la trasmissione settimanale "Studentopoli", in cui per diversi mesi Federico insieme ad un'altra speaker ospitano negli studi della radio ogni settimana studenti delle scuole superiori di Novara che si confrontano su tematiche esistenziali, sociali e di costume.

Nel frattempo, accanto agli studi continua le serate nei locali della zona, si iscrive all'Enpals e  si specializza prevalentemente in suoni eighties/post-punk/newwave ed happy music, ma ogni dj set si presenta spesso come una storia a parte e Federico si dimostra un artista molto versatile con una proposta musicale decisamente eclettica.

Nel 2003 in contemporanea al Servizio Civile si laurea (104/110) discutendo una tesi sul "Management del settore radiofonico e la sfida della multimedialità", applicando quindi la teoria dell'Università al mondo  della radio e della musica.
La tesi analizza la radio privata italiana a 360°, e si propone di prendere in considerazione i casi aziendali di Radio Deejay (con Deejay Tv), Rtl 102.5 (con Hit Channel) e Radio Italia SMI (con Video Italia).
La stesura è svolta in contemporanea ad una analisi sul campo in ciascuna delle realtà nominate.

Durante il Servizio Civile, svolto presso la Biblioteca Civica di Novara "Negroni", entra in contatto con numerose persone che accrescono notevolmente il bagaglio e la conoscenza musicale allargandone gli orizzonti. Questo gli consente di avere una visione globale più propositiva e meno passiva, influenzando ogni sua futura decisione. Decisivo è l'incontro con Alessandro Bertinotti, esperto e appassionato di new wave italiana/inglese e di cultura '80's: l'amicizia maturata con Federico si concretizza nella donazione del suo intero archivio di vinili newwave (7", 12" e Lp) e dell'intera sua collezione quasi completa di riviste musicali, tra cui "Rockerilla", "Rockstar" e "Popster": una manna dal cielo per un appassionato di musica e cultura anni '80!

Nell'aprile 2004 la svolta lavorativa, con il colloquio ad Mtv e l'inserimento nella Library televisiva del gruppo Telecom fino ad agosto 2009. Da piccolo Federico aveva un sogno nel cassetto: lavorare un giorno alla RAI! Il sogno maturato dall'età infantile di entrare in televisione "dalla porta di servizio" diventa realtà, e la passione verso la musica cresciuta nel corso degli anni diventa il giusto complemento per vivere questa esperienza. 

Nel periodo estivo diventa DJ Resident de "La Pipa - Summer Cafè", locale sulla cresta dell'onda del territorio novarese con oltre 2.000 presenze in ogni serata, e vi rimane per 3 estati (2004-2005-2006).

A livello radiofonico dal 2006 approda a Radio City Vercelli, dove si occupa della playlist notturna, all'insegna della musica rock alternativa e propositiva, in onda dalle 00.00 alle 06.00 del mattino. La fascia si chiama "Rock City" ed è ancora oggi (essendo tuttora in onda) un esempio quasi unico nell'FM Italiano di programmazione alternative con sequenze che passano dalla New Wave inglese meno conosciuta all'indie-rock attuale.
In contemporanea nell'autunno del 2010 Federico torna a Radio Azzurra dove conduce ogni sabato pomeriggio dalle 17 alle 18.30 "Azzurra Underground", un programma in diretta dedicato alla musica alternativa e alle interviste ai gruppi musicali locali inediti.

Tornando al "vero" lavoro di tutti i giorni, ovvero quello ad Mtv, da settembre 2009 Federico Stella è approdato all'ufficio programmazione musicale, nel dipartimento Programming. Per 2 anni si è occupato della schedulazione della programmazione musicale dei videoclip di MTV CLASSIC, canale dedicato alla musica del passato dagli anni '50 al 1999 e per circa sei mesi anche della musica in onda su MTV ITALIA (canale 8 digitale terrestre) e qualche fascia tematica di MTV MUSIC (canale 67 digitale terrestre). Per svolgere questo lavoro ha approfondito la conoscenza e l'utilizzo del software Selector - Rcs in una prima fase, e poi Music Master.

A fine novembre 2011 Federico decide di lasciare Mtv. Le motivazioni delle scelta sono molteplici, ma riassumibili in un desiderio di rimettersi in gioco in un settore completamente diverso, e la sensazione di essere alla fine di un periodo. Approda così alla Champion Data di Novara, dove svolge un lavoro più attinente al suo percorso di studi, ovvero "amministrazione contabile e del personale".

Ma la passione per la musica e per la radio rimangono, così continua a trasmettere tutti i sabati su Radio Azzurra, a curare la programmazione rock di Radio City Vercelli e a proporre la sua musica con i DJ set itineranti nei vari locali, fino a marzo 2012.

Dopo uno stop di oltre 20 mesi, a fine 2013 decide di tornare ai microfoni radiofonici, e si propone a Bluradio, realtà molto forte nella zona del Lago Maggiore, del Lago D'Orta e VCO dove conduce per un anno ogni fine settimana "Blustories", ovvero un'ora monografica dedicata alla storia di un artista o di un gruppo della musica (prevalentemente) italiana o internazionale. L'intero programma viene registrato ed editato direttamente nel suo studio di registrazione di Novara.
Nella primavera del 2015 prosegue la sua collaborazione ogni LUN-MAR-MER-VEN-SAB dalle 23 alle 24 con "Una canzone d'amore", il meglio delle love songs italiane ed internazionali.
Tale programma è andato in onda fino a fine giugno 2015, quando è terminata la collaborazione con l'emittente di Arona (No) e quindi anche la sua avventura radiofonica "come speaker" in FM, durata 23 anni.

Allo stato attuale pur abbandonando totalmente e definitivamente il microfono, collabora ancora con Radio City Vercelli per la programmazione musicale tematica, occupandosi di alcune fasce, tra cui nuovamente quella notturna di musica alternativa "Rock City" (Indie / New Wave / Punk / Darkwave) dalle 24 alle 6 e "City In Love" (love songs italiane e internazionali) dalle 22.30 alle 24.

Contemporaneamente continua a livello hobbistico i suoi DJ Set nella zona, e pur essendo versatile e adattandosi ad esigenze per certi versi agli antipodi tra loro, sente l'esigenza di abbandonare l'offerta generalista e di specializzarsi quasi unicamente in due filoni: "Anni '80" (in tutte le varie sfaccettature, dalla musica più di nicchia e alternativa della New Wave inglese a quella one-shot e italo-disco) e "Rock" (anche in questo caso dall'indie-rock / alternative al rock 360°) pur non rinunciando a sporadici DJ Set di tutt'altro genere ma solo per feste tematiche e capodanni.
 

Nel 2007 insieme ad un altro DJ crea l'"Alternative Party", una serata di musica alternativa da ballare periodica (ma con cadenza quasi sempre mensile nel periodo invernale) che approda in diversi locali di Novara, Vercelli e dintorni.

La playlist dell'Alternative Party si presenta come un caso più unico che raro nel panorama assuefatto della nightlife della zona: vengono rispolverati i classici della New Wave '80, del synth-pop, del brit-pop e tutto l'indie-rock inglese molto in voga in quel periodo. Evento dopo evento si crea una vera e propria community di fedelissimi che seguono Federico durante le serate, partecipando assiduamente a questo genere di appuntamenti. L'obiettivo di creare qualcosa di nuovo, che nessuno facesse nell'area novarese, e un "movimento" intorno, raggiunge l'apice del successo nel 2010-2011 in cui partecipano oltre 350 persone contemporaneamente, un caso più unico che raro in una città di provincia per una serata con playlist di nicchia.


Dal 2009 Federico è Radioamatore sia HF che VHF (all mode, anche CW), con nominativo IZ1SAI ed è socio ARI.
 

In questo sito potete trovare tutto ciò che ha accompagnato la vita hobbystica di Federico Stella dall'infanzia allo stato attuale: vi sono sezioni dedicate al mondo della radiofonia italiana, ai Dj Set, agli Swl, alla musica.


   
DISCLAIMER:
Questo sito è a carattere completamente amatoriale ed apolitico, apartitico e senza scopo di lucro. Rappresenta unicamente gli hobbies e gli interessi artistici e tecnici di Federico Stella
L'autore del sito è disponibile ad integrare, correggere ed eliminarne i contenuti, previa segnalazione via mail a: federico@federicostella.it
Il sito non viene aggiornato con cadenza periodica e in quanto tale non può essere considerato testata giornalistica e non rientra tra le categorie soggette all'iscrizione al Roc Registro Operatori della Comunicazione.
Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari;  marchi di terzi, nomi di prodotti, nomi commerciali, nomi corporativi e società citati possono essere marchi di proprietà dei rispettivi titolari o marchi registrati d’altre società e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo ed a beneficio del possessore, senza alcun fine di violazione dei diritti di Copyright vigenti; tutte le informazioni ed i contenuti (testi, grafica ed immagini) riportate sono, al meglio della mia conoscenza, di pubblico dominio.
Se, involontariamente, è stato pubblicato materiale soggetto a copyright o in violazione alla legge si prega di comunicarlo e provvederò immediatamente a rimuoverlo.
Non ritengo avere alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere attraverso i collegamenti presenti sulle mie pagine ed anche con queste non intendo violare alcun diritto di Copyright.
Questo sito non contiene cookies di profilazione, ai sensi del provvedimento 08/05/2014.