Se siete arrivati a leggere fino a qui non mi resta che augurarvi un grosso in bocca al lupo…e ricordatevi questi 10 comandamenti basilari per un DJ :

1)Il DJ deve trasmettere emozioni. Non è un impiegato di posta, è un artista.

2)Il DJ deve farsi sempre pagare (anche poco) in regola, ma mai lavorare gratis. Al massimo la prima serata di prova, per conoscersi. Ovviamente questo discorso esula da iniziative di beneficenza.

3)Il DJ è il DJ, il PR il PR. Sono due figure distinte, non accettate mai di fare i PR di voi stessi. Esistono persone che devono essere pagate per questo, che credono in voi, vi promuovono, e come tali vanno pagate anche loro. Il DJ comunque deve sempre anteporre l’importanza della musica in qualunque contesto, prima di ogni altra cosa. Per il DJ è la musica che seleziona la clientela, non il buttafuori o l’abito elegante.

4)Rispetto per la categoria. Se ascoltate un collega fare un DJ Set, cercare di capire il perchè di certe scelte e non deridetelo se qualcuno dei vostri amici ha da ridire.

5)Non limitarsi al proprio genere musicale, importanza della cultura musicale. Essere curiosi di scoprire sempre, c’e’ sempre da imparare da tutti o da trarre spunti interessanti.

6)Uscire dalla propria città, non limitarsi ai quattro locali della zona. Il mondo è fuori, provate sempre situazioni diverse e agli antipodi tra loro…è molto utile per studiare tipologie di pubblico diverse, e cercare di capire in base agli atteggiamenti delle persone e al loro background che musica proporre.

7)Guardare la pista appena cambiate il pezzo. E’ indispensabile vedere la reazione della gente appena sente il cambio per poter capire la psicologia della pista: è giusto tenere il pezzo oppure va cambiato appena possibile?

8)Avere ampie capacità di relazionarsi con la gente e di rapportarsi con il pubblico. Se si è timidi, o si è certi di essere “irascibili”, portarsi dietro sempre un buon amico “tranquillo“ in grado di tenere i rapporti con chi viene in consolle a chiedere brani o informazioni.

9)Avere sempre soluzioni innovative verso i gestori a portata di mano. Musica giusta nel posto giusto e con la gente giusta. Il DJ deve sapere proporre, e non limitarsi ad eseguire ciò che i gestori decidono di fare.

10)Limitare egocentrismo e narcisismo: chiedersi sempre cosa si stia facendo e quali siano gli obiettivi. Stare con i piedi per terra, se non si vuole cadere in depressione dopo che tutti si dimenticheranno presto o tardi di voi.