Corriere di Novara
05 Aprile 1993

 

L’ARTICOLO:

“IN DIRETTA DAL CORRIERE” IL GIOVEDI’ SU RADIO AZZURRA

 

Ogni giovedì mattina alle 10 i giornalisti del Corriere di Novara presentano dai microfoni dell’emittente Radio Azzurra (Fm 100.500) le notizie sull’edizione “fresca fresca” in edicola.Così, all’insegna de “In diretta dal Corriere di Novara”, sfogliano il giornale appena pubblicato presentandone i contenuti agli ascoltatori. Dalla prima pagina allo sport, dalla cronaca nera e no alla cultura, dalle notizie dei paesi della provincia all’economia: direttore e redattori scorrono i titoli di maggior presa dell’edizione, illustrando le notizie sulle quali, insieme con i numerosi collaboratori del Corriere di Novara, hanno speso ore di lavoro, contatti, organizzazione.

In verità, quando il “patron” di Radio Azzurra, Ugo Ponzio, ci ha proposto un “ponte radio mobile” con la sua emittente per un appuntamento fisso settimanale che unisse insieme due “voci” storiche del Novarese – il Corriere di Novara e Radio Azzurra, appunto – in redazione è serpeggiato un certo scetticismo. Ci siamo visti alle prese con tecnologie ultrasofisticate- Radio Azzurra dall’anno della sua fondazione, nel ’75, ha sempre avuto attrezzature d’avanguardia che oggi culminano in una regia automatica completamente digitale che gestisce tutta la programmazione musicale e pubblicitaria dell’emittente – impacciati e in preda…alle papere. Il primo problema è stato subito risolto quando Ponzio è arrivato con il “ponte radio mobile” e noi che ci aspettavamo perlomeno un camioncino ci siamo trovati di fronte un aggeggio non più grande di una borsetta, collegato con un microfono e un paio di cuffie e munito di una lunga antenna. Il secondo, quello della scioltezza a parlare per radio, forse non lo risolveremo mai, ma intanto, quando ci troviamo seduti alla nostra scrivania con un microfono in mano a chiacchierare di notizie che ci hanno impegnati e appassionati, non ci pensiamo neanche più. Del resto, mescolati a professionisti dello spettacolo – Radio Azzurra è infatti tra le poche emittenti servite completamente dalle grandi case discografiche e ospita i più noti beniamini della canzone – i nostri impappinamenti passano quasi inosservati. Questo almeno dice Ponzio, che però è troppo parte in causa (“Chi c’è di più calato nella realtà novarese di due media prettamente novaresi come noi?” – ripete convinto) per essere un testimone obiettivo. E voi, se ci avete ascoltati, che cosa ne dite?

Serena Fiocchi