Corriere di Novara
16 Giugno 1984

 

L’ARTICOLO:

FARE LA DISC-JOCKEY: PARLA LA VOCE FEMMINILE DI “PUNTO RADIO 96”

 

E’ l’unica voce femminile di una emittente novarese giovane (ha iniziato le trasmissioni un anno e mezzo fa) ma piuttosto seguita: PuntoRadio 96. Tutte le mattine, dalle 9.30 alle 11.30, la nostra “voce” – Alessandra Milani, 25 anni, disc-jockey di professione – intrattiene il pubblico con musiche e chiacchere, giochi e riflessioni, notiziari ed interviste ad ospiti.Dopo un primo approccio radiofonico a sedici anni con Rtb di Borgomanero, sua città di residenza, Alessandra Milani è tornata al microfono, un anno fa, abbandonando il lavoro di segretaria per cui ha studiato. “Ho il diploma di segretaria d’azienda –ci spiega Alessandra, (chiamata, con suo grande disappunto, Sandra), che abbiamo intervistato al termine della trasmissione radiofonica – ma ben poca passione per questo tipo di lavoro”. Alessandra Milani non ha frequentato scuole per disc-jockey (ne esiste una a Torino) né scuole di dizione, ma ha una profonda cultura musicale e una buona esperienza tecnica nell’uso degli strumenti (mixer, piatti, etc) che sono propri del suo lavoro.“Finora non ho avuto delusioni – ci dice – e nessuno ha fatto difficoltà perché sono una donna. L’unico problema è quello della vita da pendolare, ma quando si è innamorati di quello che si fa anche i disagi vengono superati più facilmente”. E le prospettive per il futuro? “L’unica ambizione che per il momento ho è quella di diventare molto brava e riscuotere un buon successo personale – risponde Alessandra Milani – Forse non riuscirò a fare la disc-jockey per tutta la vita, ma spero di poter prolungare ancora per molto tempo questa mia bella esperienza”.Se arrivasse un’improvvisa richiesta dalla Rai…. “Be’, a parte lo choc, penso che ci penserei su un attimo”. Per poi, molto probabilmente, dire di sì. “Può darsi. Non si può dire che la prospettiva non sia allettante”.