Corriere di Novara
18 Gennaio 1990

L’ARTICOLO:

R9: OTTO ORE IN DIRETTA PER “GIOCARE IN FAMIGLIA”

Da 13 anni “Radio R9” ha nel periodo natalizio un appuntamento con i propri ascoltatori; si tratta del programma radiofonico “Giochiamo in famiglia”.

I registi Alberto Martinetti e Mauro Marino, i conduttori Donatella Moscotto, Fulvio Julita, Cinzia Rognoni, Lauro Galazzini avevano iniziato la preparazione della trasmissione sin dal mese di settembre mettendosi in contatto con i numerosi ed importanti ospiti delle serate e preparando cento domande riguardanti usi e costumi natalizi dei più remoti paesi del mondo.

Alla trasmissione è intervenuto in diretta Gaetano Baviera, Presidente dell’Unione Italiana Ciechi, che dopo trent’anni di cecità, ha vissuto un Natale particolarmente felice avendo riacquistato la vista.

L’intervendo di Donatella Raffai, conduttrice del programma di Rai 3 “Chi l’ha visto?”, ha evidenziato il problema della solitudine giovanile e della mancanza di dialogo in famiglia. Il Sindaco di Borgomanero e il professor Carera, presidente dell’Usl 54, hanno augurato buon Natale; il presidente dell’Unicef Italiana e il responsabile del centro telefonico del Fucino hanno parlato delle loro più recenti iniziative.

Idee originali quelle di Piero Chiambretti che avrebbe volentieri distribuito doni natalizi vestito da Napoleone e chi di doni aveva proprio bisogno era Padre Sergio Teker, missionario ad Achao in Cile e fondatore di un centro per bambini abbandonati, intervenuto in diretta telefonica alla mezzanotte del giorno di Natale.

Otto ore in diretta, nei giorni 23 e 24 dicembre dalle 20.30 alle 24.30, sono state per i conduttori divertenti ma anche molto faticose; tanti i regali distribuiti a coloro che hanno risposto giustamente e tutti ritirati con sollecitudine.