Corriere di Novara

06 Gennaio 1977


 

 


L'ARTICOLO:

Il pretore di Novara, dottor Antonio Baglivo, ha depositato nei giorni scorsi la sentenza con la quale, almeno per il momento, mette fine alla situazione irregolare in cui si trovavano le varie radio.
La sentenza riguarda Silvestro Murtas, Gianfranco Zani, Giuseppe Bracca e Francesca Avanza, i responsabili di "Radio Novara International", la più "antica" stazione radiofonica novarese via etere.
Al dibattimento, celebratosi nel dicembre del 1975, accertato che l'impianto di diffusione via etere era di portata non eccedente l'ambito locale ed accertato altresì che il ministero delle Poste e delle telecomunicazioni rifiutava di concedere l'autorizzazione, il pretore facendo proprie le tesi difensive, sollevava eccezione di incostituzionalità delle norme nella parte in cui si riferivano ad emittendi di limitata portata per le quali era necessaria l'autorizzazione governativa. La Corte Costituzionale, nel luglio scorso, dava ragione al magistrato novarese.
Ritornato in possesso degli atti processuali il pretore di Novara ha quindi definito la questione assolvendo gli imputati perchè il fatto non costituisce reato.

V.O.

 


   
DISCLAIMER:
Questo sito è a carattere completamente amatoriale ed apolitico, apartitico e senza scopo di lucro. Rappresenta unicamente gli hobbies e gli interessi artistici e tecnici di Federico Stella
L'autore del sito è disponibile ad integrare, correggere ed eliminarne i contenuti, previa segnalazione via mail a: federico@federicostella.it
Il sito non viene aggiornato con cadenza periodica e in quanto tale non può essere considerato testata giornalistica e non rientra tra le categorie soggette all'iscrizione al Roc Registro Operatori della Comunicazione.
Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari;  marchi di terzi, nomi di prodotti, nomi commerciali, nomi corporativi e società citati possono essere marchi di proprietà dei rispettivi titolari o marchi registrati d’altre società e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo ed a beneficio del possessore, senza alcun fine di violazione dei diritti di Copyright vigenti; tutte le informazioni ed i contenuti (testi, grafica ed immagini) riportate sono, al meglio della mia conoscenza, di pubblico dominio.
Se, involontariamente, è stato pubblicato materiale soggetto a copyright o in violazione alla legge si prega di comunicarlo e provvederò immediatamente a rimuoverlo.
Non ritengo avere alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere attraverso i collegamenti presenti sulle mie pagine ed anche con queste non intendo violare alcun diritto di Copyright.
Questo sito non contiene cookies di profilazione, ai sensi del provvedimento 08/05/2014.