Il giornalino di Radio Vergante
Anno 1992

"Radio Vergante una voce per la famiglia"
(comparso anche su "Il Sancarlone" di Arona)


 


L'ARTICOLO:

Continua il nostro viaggio nelle emittenti radiotelevisive locali, con l'intento di fornire ai lettori una mappa basilare nel panorama dell'intrattenimento e dell'informazione nell'alto Novarese.
Eccoci questo mese a Massino Visconti, il caratteristico, piccolo centro collinare che ospita Radio Vergante, l'emittente che ha ormai raggiunto i sedici anni di attività (è nata tra le prime cento radio private italiane) e che, dopo i primissimi anni di sperimentazione in un rustico del centro di Massino, si è dotata nel '79 di una sede molto più ampia ed attrezzata, sopra la Casa della Gioventù, in via dello Sport.
La copertura dell'emittente è notevole, comprendendo gran parte delle province di Novara, Varese, Vercelli ed Alessandria, oltre al Canton Ticino. Il ripetitore principale, di proprietà della stessa radio, si trova sul colle di San Salvatore, ad 800 metri di quota.
Radio Vergante vuole soprattutto entrare nelle case in maniera discreta e gradevole, con programmi rivolti un po' a tutta la famiglia. Quindi non mira a catturare un "ascoltatore tipo", ma aspira a costituire una fonte di svago e di informazione saldamente legata alla realtà locale.
La programmazione, oltre a lasciare largo spazio alla musica italiana vecchia e nuova, è fortemente impostata sulle trasmissioni in diretta e sul conseguente intervento telefonico degli ascoltatori. Si va dalle richieste musicali pure e semplici a quelle legate a particolari ricorrenze, dalle rubriche di cucina e di medicina a quella di cartomanzia, senza trascurare l'oroscopo quotidiano, un "mercatino" per i piccoli annunci e, soprattutto, gli immancabili quiz. La fascia serale è invece caratterizzata dalla costante presenza, a giorni alterni, di conduttori ben riconoscibili per lo stile e per il genere proposto: dalle "Canzoni di ieri", programma condotto da Sandro il giovedì ed il sabato, al rock multietnico di Fabio in "East-West", nella prima serata del lunedì.
Altro momento caratterizzante sono i "notturni", con telefonate in diretta fino all'una di notte, condotti da altre voci ben note agli ascoltatori di Radio Vergante, compresa quella del fondatore e titolare dell'emittente, Giovanni Mirani, ben coadiuvato dalla moglie Patrizia e dalla cognata Giuse, mentre anche la piccola Alice Mirani, sei anni, sembra avviata ad una precocissima carriera di disc-jockey.
Si tratta dunque di una programmazione sostanzialmente tradizionale ed informale, che vuole mantenere questa sua impronta di "voce amica" anche per differenziarsi dall'asetticità di molti networks. E' una scelta che indubbiamente a Radio Vergante ha giovato, visto che, secondo i più recenti rilevamenti di Audiradio (il corrispondente radiofonico del sistema Auditel), l'emittente è passata da 10.000 ascoltatori in media nel '90 a ben 17.000 nel '91, piazzandosi così al terzo posto in provincia, dopo Radio Azzurra Novara e Punto Radio.
Ma nelle diciotto ore di diretta quotidiana (dalle 7 all'1 di notte), non mancano gli spazi dedicati all'informazione (la nuova normativa sulle emittenti locali ne prescrive ben tre ore al giorno, nella fascia 7/23). I notiziari quotidiani sono sei, di cui tre locali, mentre uno dei progetti più ambiziosi è attualmente quello di dotare l'emittente di uno studio mobile, per poter seguire in diretta degli avvenimenti di rilievo, oltre che di corrispondenti esterni nei principali centri della provincia: Novara, Borgomanero, Arona, Omegna, Verbania. Più a breve termine, l'obiettivo di Radio Vergante è quello di coprire l'intera provincia di Novara ed a questo scopo ha già richiesto al Ministero competente l'autorizzazione ad installare nuovi impianti che le consentano di raggiungere anche Domodossola e le sue valli.

Frediano Tavano

 


   
DISCLAIMER:
Questo sito è a carattere completamente amatoriale ed apolitico, apartitico e senza scopo di lucro. Rappresenta unicamente gli hobbies e gli interessi artistici e tecnici di Federico Stella
L'autore del sito è disponibile ad integrare, correggere ed eliminarne i contenuti, previa segnalazione via mail a: federico@federicostella.it
Il sito non viene aggiornato con cadenza periodica e in quanto tale non può essere considerato testata giornalistica e non rientra tra le categorie soggette all'iscrizione al Roc Registro Operatori della Comunicazione.
Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari;  marchi di terzi, nomi di prodotti, nomi commerciali, nomi corporativi e società citati possono essere marchi di proprietà dei rispettivi titolari o marchi registrati d’altre società e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo ed a beneficio del possessore, senza alcun fine di violazione dei diritti di Copyright vigenti; tutte le informazioni ed i contenuti (testi, grafica ed immagini) riportate sono, al meglio della mia conoscenza, di pubblico dominio.
Se, involontariamente, è stato pubblicato materiale soggetto a copyright o in violazione alla legge si prega di comunicarlo e provvederò immediatamente a rimuoverlo.
Non ritengo avere alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere attraverso i collegamenti presenti sulle mie pagine ed anche con queste non intendo violare alcun diritto di Copyright.
Questo sito non contiene cookies di profilazione, ai sensi del provvedimento 08/05/2014.