Millecanali 
Febbraio 2000

Radio Azzurra "cambia casa"



L'ARTICOLO:

Facciamo visita questo mese a Radio Azzurra, storica emittente di Novara, e parliamo con il responsabile, Ugo Ponzio. Motivi "contingenti" dell'incontro sono il recente trasferimento di studi ed uffici in una nuova sede e la contestuale ottimizzazione del segnale sulla città. Due passi in avanti che, tra le molte difficoltà con cui si devono scontrare quotidianamente le emittenti locali, sono motivo di notevole soddisfazione per Ponzio e i suoi collaboratori.
Parliamo innantitutto dei segnali: il 92.100 per Novara viene ora emesso dal palazzo più alto della città, lungo il centrale Baluardo Lamarmora 19, che ospita pure la nuova sede. Un po' di attesa e i numerosi adempimenti burocratici hanno consentito la conquista di tale postazione, occupata a pieno titolo da Radio Azzurra, che ha tutte le carte in regola. Confermata la presenza anche nei dintorni con un rispettabile segnale, Ponzio sottolinea come resti ancora in attesa di sviluppi legali la situazione dei 100.500 dal Mottarone, gravemente interferiti da altre emissioni. Tale frequenza, comunque, viene impiegata per servire la provincia e parte di quelle limitrofe, secondo la filosofia di un'emittente locale che mira a consolidarsi come presenza sul proprio territorio d'elezione, con la tecnica ma anche i contenuti, piuttosto che ad espandere necessariamente la propria area di diffusione al di fuori del Novarese.
Scendendo dal tetto del primo piano, ci immergiamo negli studi, notando come l'azzurro delle casacche del Novara Calcio, ispiratore del nome nel 1975, ritorni anche fra le tinte dominanti nelle finiture dell'arredo. Scorgiamo sulla destra un locale adibito a redazione, poi la saletta "digitale". Presente in ogni azienda moderna, è la novità dell'era informatica anche per le stazioni radio ed ospita il Server, l'Hub dalle cui prese Utp si diparte la ragnatela di cavi della rete locale, una prima postazione di produzione su computer e l'archivio "fisico" dei Cd.
Anche la direzione, poco più avanti, ha il suo Pc. Sul lato opposto del corridoio ecco la "configurazione standard" degli studi di produzione audio di un'emittente locale: la regia per la diretta che si affaccia su un elegante studio di ripresa per gli ospiti e un'altra saletta (in via di ultimazione) per le registrazioni. Gli ambienti sono climatizzati, mentre produzione e messa in onda sono affidate al Ts2000 della varesina Tiesseci, un sistema recentemente upgradato che ora può definirsi "a regime".
Ponzio sottolinea tuttavia come l'informatica non sia centrale rispetto all'impostazione del lavoro, non sia cioè "il fine" ma un mezzo, seppur utilissimo e flessibile, per ottenere dei buoni risultati in onda. D'altro canto si legge nelle sue parole un po' di amarezza quando constata come un tempo fosse più semplice "dominare" le tecnologie analogiche, rispetto ad un sistema che tutto d'un tratto potrebbe chiederti una password, in mancanza della quale la stazione radio resta paralizzata, lasciandoti in balia di bit e hardware. Emittente sportiva da sempre, Azzurra conserva saldamente i diritti di radiocronaca del Novara Calcio e segue in diretta gli incontri dell'Hockey Novara e della Cimberio Basket Borgomanero, trasferte comprese.
La quotidiana copertura delle notizie nell'ambito locale, direttamente dalla fonte, è assicurata da sei edizioni autoprodotte del giornale locale, integrate ogni giorno dalle otto, essenziali e autorevoli, della Radio Svizzera Internazionale. Quest'ultima si pone in una inedita e imparziale prospettiva nell'osservare e riferire i fatti italiani. Per contatti, Radio Azzurra Novara risponde allo 0321 / 626286 ed ha il suo sito internet sotto http://www.radioazzurra.net. La pubblicità è in parte gestita direttamente e in parte procurata da un'agenzia novarese.

Piero Rigolone

 


   
DISCLAIMER:
Questo sito è a carattere completamente amatoriale ed apolitico, apartitico e senza scopo di lucro. Rappresenta unicamente gli hobbies e gli interessi artistici e tecnici di Federico Stella
L'autore del sito è disponibile ad integrare, correggere ed eliminarne i contenuti, previa segnalazione via mail a: federico@federicostella.it
Il sito non viene aggiornato con cadenza periodica e in quanto tale non può essere considerato testata giornalistica e non rientra tra le categorie soggette all'iscrizione al Roc Registro Operatori della Comunicazione.
Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari;  marchi di terzi, nomi di prodotti, nomi commerciali, nomi corporativi e società citati possono essere marchi di proprietà dei rispettivi titolari o marchi registrati d’altre società e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo ed a beneficio del possessore, senza alcun fine di violazione dei diritti di Copyright vigenti; tutte le informazioni ed i contenuti (testi, grafica ed immagini) riportate sono, al meglio della mia conoscenza, di pubblico dominio.
Se, involontariamente, è stato pubblicato materiale soggetto a copyright o in violazione alla legge si prega di comunicarlo e provvederò immediatamente a rimuoverlo.
Non ritengo avere alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere attraverso i collegamenti presenti sulle mie pagine ed anche con queste non intendo violare alcun diritto di Copyright.
Questo sito non contiene cookies di profilazione, ai sensi del provvedimento 08/05/2014.